L’assessore risponde all’interrogazione di Zona 4

Ecco la risposta dell’assessore De Cesaris all’interrogazione fatta da alcuni consiglieri di Zona 4 a proposito della Cascina Zerbone.
E’ proprio un’altra idea di Città Normale. Credo che spetti a  noi ricordare che, l’idea diversa di città che l’assessore De Cesaris  racconta citando come esempio l’Ecomostro, debba a maggior ragione essere valida per la realtà di Cascina Zerbone. Leggendo queste parole credo che evocare la figura di Sisifo sia stato solo preveggenza.

Gentili Consiglieri,
innanzitutto il progetto di cui all’accordo di programma è stato presentato in Zona e ha ricevuto un  consenso unanime, sul punto potete informarvi con la presidente di Zona 4 e la responsabile della Commissione Urbanistica dello stesso.
Ad ogni modo, come vi è noto, l’accordo è stato predisposto e concordato dalla Regione Lombardia e dalla precedente Amministrazione Comunale, questa Amministrazione non poteva e non può tornare indietro.
Il progetto non include affatto la Cascina Zerbone, che peraltro non è di proprietà comunale. Per la cascina la proprietà ha pubblicato un bando e abbiamo consigliato al Sig. Arioli di parteciparvi.
Per quanto concerne l’agricoltura siamo già in contatto con il Sig. Arioli al quale verranno intanto confermati i circa 200.000 mq. già coltivati in coltivazioni (su queste aree tutti gli interventi sono infatti oggi decaduti).
Infine ricordo che con l’abbattimento dell’ecomostro abbiamo restituito al parco 26.000 mq. di aree, che per la più parte saranno destinate all’agricoltura e una parte destinata a verde pubblico.
E’ evidente che l’area dell’intervento, che allo stato è pari a circa 50.000 mq., è stata ampiamente  compensata.
Infine va tenuto conto che l’intervento comporta la localizzazione di importanti servizi che in questo momento il Quartiere Ponte Lambro non ha.
Da ultimo vi informo che tra settembre e ottobre sarà organizzato un incontro pubblico, nel quale il progetto verrà spiegato anche a molte associazioni ambientaliste.
Cordiali saluti

A proposito, noi saremo presenti alla riunione che l’assessore convocherà, ricordando quello che queste due immagini, prese il giorno in cui è iniziato l’abbattimento dell’Ecomostro, dicono in modo semplice e diretto. Perché trasformare dei terreni agricoli in cemento se poi mi faccio bello nel farli tornare agricoli?

Ops vi ricordate le parole di Basilio Rizzo durante il Flash Milk ?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...