Qualità dell’Ambiente Urbano, Ispra: consumo di suolo la maggiore criticità

Pochi giorni fa è uscito il report di Ispra sulla qualità dell’ambiente e tra le varie criticità quella che viene evidenziata come maggiormente “Preoccupante (ma anche in questo caso si tratta di una conferma) il dato sul consumo di suolo, con una crescita delle superfici artificiali e impermeabili: nel complesso le 51 aree comunali soggette a monitoraggio hanno cementificato un territorio pari a quasi 220.000 ettari (quasi 35.000 solo a Roma), con un consumo di suolo giornaliero pari a quasi 5 ettari di nuovo territorio perso ogni giorno (sono circa 70 a livello nazionale). Il 7% del consumo giornaliero in Italia è concentrato nelle 51 città analizzate. In testa Napoli e Milano che hanno ormai consumato più del 60% del proprio territorio comunale. Evidentemente i disastri causati dal dissesto idrogeologico e dal “mal governo” del territorio, che continuamente si susseguono, non sono serviti  a modificare modello di sviluppo”. – [continua ]

Consumo di suolo

Questa è la pagina dove trovate il dettaglio del convegno in cui è stato presentato il rapporto e in linea con l’idea che le conferenze dovrebbero essere nodi di incontro tra le persone e gli esperti che aumentino continuamente il patrimonio collettivo di informazione riportiamo una copia del rapporto stesso.

A proposito non perdete il prossimo di questi nodi che si terrà a Roma il 24 ottobre 2013, dalle 15 alle 20.30, presso la Sala del Tempio di Adriano.  L’incontro dal titolo “Terra bene comune – Cosa si sta facendo per fermare il consumo di suolo in Italia?”  sarà un’occasione per avere una precisa analisi sulla situazione attuale da esperti del calibro di Salvatore Settis e Paolo Maddalena e per incontrare le associazioni impegnate sulla tutela del territorio come Wwf ed Italia Nostra, solo per citarne alcune. Inoltre, al dibattito parteciperanno molte personalità politiche che spiegheranno cosa si sta facendo per arginare il problema, illustrando, in particolare, le numerose proposte depositate in Parlamento.  L’intento dell’evento, promosso dai deputati delle commissioni Ambiente e Agricoltura del Movimento 5 Stelle è quello di aprire un dialogo su questa problematica. Un motivo in più per non mancare. [continua ]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...